Menu
www.davideberto.it2024-05-23
  • play_arrow
    volume_up
    volume_down

    INVESTIRE E' SEMPLICE ... MA NON E' FACILE!

    ...come direbbe il buon Warren Buffett...

    Ti è già capitato di sentire questa frase?
    E' da più parti utilizzata per spiegare il giusto approccio alla gestione del risparmio attraverso gli investimenti.
    Ma che cosa significa, in concreto, che investire è semplice ma non è facile?
    Per spiegarlo (e comprenderlo) al meglio, la vita di tutti i giorni ci può essere d'aiuto con degli esempi.

    Ti piacerebbe, ad esempio, perdere qualche chilo e rimetterti in forma dopo le abbuffate natalizie?
    Piuttosto semplice se vogliamo: basta seguire una dieta, mangiare cose sane, e non esagerare in termini di quantità.
    Può bastare?
    Non credo proprio: meglio mettersi anche in movimento, fare sport per bruciare calorie.
    Siamo quindi ben consapevoli di ciò che andrebbe fatto per dimagrire: è semplice!
    Ma mettere in pratica il tutto non è certo facile, perché panettone e mandorlato attraggono e tentano, poi ora ci si mettono anche frittele e crostoli, e tutto questo buon cibo allontana dai buoni propositi.
    Per non parlare poi del trovare la voglia ed il tempo da dedicare ad una camminata, ad una corsa, peggio ancora iscriversi in palestra e frequentarla...
    Not easy!

    Sappiamo allo stesso modo che per avere un capitale messo da parte è fondamentale risparmiare.
    E' logico, è semplice!
    Difficile, però, farlo.
    Anche perché l'economia globale è spinta da un consumismo sfrenato che ha portato molte persone e famiglie a indebitarsi anche per uno smartphone, o per una vacanza che altrimenti non sarebbe stata possibile.
    Sappiamo anche che la diversificazione in ambito finanziario è la cosa più importante (semplice), eppure ci ostiniamo nella ricerca del Sacro Graal dell'arricchimento (difficile), puntando eccessivi capitali su questo o sull'altro titolo nella speranza di incappare nel "colpo della vita".

    Sappiamo inoltre che il tempo è l'asset più importante nel concetto di pianificazione finanziaria (semplice), ma troppo spesso ce lo dimentichiamo e rincorriamo le performance di breve periodo (difficile), ben consapevoli che così il nostro risparmio non potrà lavorare in maniera adeguata.
    Toglieresti dalla vite il grappolo d'uva prima della sua completa maturazione?
    E' proprio ciò che spesso facciamo con i nostri investimenti, continuando a metter mano al portafoglio e dimenticandoci del perché investiamo.

    E' semplice allora, ma non certo facile...

    La cura che ci dà il nostro medico, la mettiamo in pratica con attenzione e con le corrette tempistiche?
    Molto probabilmente non sempre.
    Sarà allora il medico stesso, quando necessario, a ricondurci sulla retta via.
    Ecco, il (bravo) Consulente Finanziario va visto come il medico del risparmio, colui che ti dice magari anche delle cose che non vorresti sentirti dire, ma che lo fa per il tuo benessere futuro.
    Perché i cambiamenti che stiamo vivendo e subendo, impongono scelte di cui molto spesso non ci stiamo occupando, rimandandole a data da destinarsi.
    Sono aspetti non semplici, che rischiano di rendere molto difficile e complicato il nostro domani.
  • Ti auguro un sereno fine settimana.
    Un caro saluto.

    Davide